Integratori di acidi grassi Omega 3

Per una adeguata forma di protezione e tutela della nostra salute e per impedire di andare a mettere a rischio quello che è il nostro stato o il livello di equilibrio di cui il nostro sistema immunitario ad esempio ha bisogno, possiamo assumere tutta una vasta gamma di comportamenti e anche di integratori che siano in questo senso capaci, a tutti i vari ambiti, di produrre quel processo di perfezionamento e integrazione dunque tramite il quale porre rimedio a carenze e difficoltà, e scompensi di qualche tipologia: tra gli integratori che possiamo guardare come ottimi e funzionali da molti punti di discussione abbiamo senza dubbio i noti integratori omega tre. Ma di che cosa stiamo andando a parlare e come sono fatti, cosa producono nel nostro corpo e come si usano?

Ulteriori consigli sul sito web https://miglioreintegratoreomegatre.it/.

Gli acidi grassi omega 3 sono grassi vegetali naturali che si trovano in molte specie di pesci marini, tra cui il salmone, la trota, le sardine e lo sgombro, e alcune altre specie come il walleye, l’eglefino, il pollack e la mosca. Il profilo degli acidi grassi omega 3 è molto simile a quello dei trigliceridi a catena lunga (CTT) – che sono grassi essenziali – ma hanno una catena più lunga. Quindi, il rapporto CTT: OCT è circa tre a uno. La differenza principale tra gli integratori di acidi grassi omega 3 e i grassi ordinari è la quantità di trigliceridi a catena lunga.

Negli ultimi anni, l’olio di pesce è stato utilizzato per la perdita di peso a causa dei suoi effetti positivi sui livelli di zucchero nel sangue e sulla resistenza all’insulina. Ora viene considerato per l’uso come beneficio per la salute a causa degli effetti benefici sulla salute cardiovascolare. Molti studi stanno dimostrando che mangiare diete ricche di acidi grassi omega-3 può prevenire le malattie cardiache e ridurre la gravità degli ictus. Alcuni studi indicano anche un migliore controllo del glucosio e una riduzione della pressione sanguigna.

Un altro gruppo di acidi grassi presenti in natura è l’acido grasso a catena lunga chiamato LCA (acido grasso omega 3), che si trova generalmente negli alimenti grassi a base di pesce, ma anche in alcuni alimenti vegetali. Tra gli alimenti più comuni e potenti che contengono LCA ci sono salmone, aringhe, sardine, sgombri, tonno e halibut. Questo acido grasso può ridurre il rischio di diabete di tipo 2 e di malattia coronarica riducendo la produzione di molecole infiammatorie e può migliorare la sensibilità all’insulina e la tolleranza al glucosio.