Il gioco come passepartout per entrare nel mondo dei grandi

Il gioco è la chiave di ingresso del neonato nel mondo, ma quali sono i giochi più adatti a un bebè di pochi mesi? E’ la domanda che si fanno tanti neogenitori alle prese con i dilemmi che ogni nascita porta con sé. Si è come dilettanti allo sbaraglio nella paura di sbagliare e di regalare al piccolo un gioco poco gradito o ciò di cui ha meno bisogno. Non si può parlare di didattica a pochi giorni o mesi dalla nascita quando il rapporto madre/figlio è ancora allo stato embrionale, ci si scambia i primi sguardi, i primi profumi, ci si intende senza parole, ma fino a quando?

Si inonda il piccolo di un’overdose di giochi, giochini, pupazzi e trastulli alla cieca, senza un piano a monte, a casaccio, per dargli tutto, troppo e forse niente. E’ una fase delicata, l’inizio di un percorso entusiasmante, ma pieno di incognite e costellato di dubbi. Ecco, allora, che viene spontaneo domandarsi quale gioco potrebbe andar bene, forse quello che piace a noi non piace a lui o a lei. Che fare? Capire che il gioco è il suo modo di esplorare ciò che lo circonda, un modo giusto ma graduale di entrare nel mondo, la psicologia ludica è una scienza ma non sempre ha tutte le risposte, che spesso vengono dal cuore, da uno scambio di gesti e di sguardi. Sulla base di questa empatia regalare al piccolo i primi giochi verrà naturale, ma quali?

A questo punto entra in ballo il mercato con la sua infinita varietà di giochi per l’infanzia. Più che giochi, i primi regali sono stimoli tattili e olfattivi, magari un morbido peluche, un pupazzetto, una giostra pensile che gira con il suo corredo di ciondoli allegri e colorati. L’acquisto dei primi giochi sembra facile, ma non lo è, perché non dev’essere casuale, ma tener conto nei limiti del possibile della psicologia infantile e adattarsi, gradualmente, a un percorso cognitivo e didattico di anno in anno. E’ importante seguire le indicazioni fornite direttamente sui giochi che segnalano proprio l’età consigliata per quel tipo di prodotto. Altre utili informazioni si potranno reperire su www.miglioriprodottiperbambini.it